MAESTRO COLLABORATORE (biennio ordinamentale)
Corso accademico di II livello

  Course Catalogue

Obiettivi formativi:
Al conseguimento del titolo, i Diplomati Accademici di II livello in MAESTRO COLLABORATORE hanno sviluppato:personalità artistica ed elevato livello professionale che consente loro di realizzare ed esprimere i propri concetti artistici;approfondita conoscenza di stili e tecniche vocali/interpretative ad essi relative, del repertorio storico come dellacontemporaneità, tale da consentire loro di prodursi in una vasta gamma di contesti differenti; capacità: o di interpretarecon una cifra distintiva e personale musiche del repertorio storico e contemporaneo; o di fornire adeguatamente il proprioapporto con professionalità artistica sia in qualità di accompagnatore di solisti, sia in gruppi cameristici e in compaginicorali; o di sviluppare ulteriormente e autonomamente le proprie tendenze estetiche in una particolare area dispecializzazione; o di relazionare le conoscenze con abilità pratiche per rafforzare il proprio sviluppo artistico; o dirappresentare per iscritto come verbalmente i propri concetti artistici; o di intraprendere in modo organizzato progettiartistici in contesti nuovi o sconosciuti, anche in staff con esperti di altre aree artistiche, nel contesto del teatro musicale odel mondo produttivo.

Sbocchi occupazionali:
Il corso offre allo studente possibilità di impiego nei seguenti ambiti:
- Accompagnatore pianistico per il repertorio vocale lirico e da camera
- Collaboratore pianistico per il repertorio strumentale
- Tutte le figure professionali previste nell'organico delle fondazioni lirico-sinfoniche e disciplinate dal relativo CCNL: maestro aggiunto di palcoscenico e di sala, maestro alle luci, aiuto maestro del coro, maestro collaboratore di palcoscenico, maestro suggeritore, maestro collaboratore di sala
Per essere ammessi ad un corso di diploma accademico di secondo livello è necessario possedere all'atto dell'immatricolazione uno dei titoli elencati di seguito:
- diploma di conservatorio dell’ordinamento previgente (congiuntamente al diploma di scuola secondaria superiore o ad un altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo)
- diploma accademico di primo livello
- titolo accademico di primo livello conseguito all’estero
- laurea dell’ordinamento previgente
- laurea triennale
- laurea conseguita all’estero.
È ammessa l’immatricolazione con riserva se il titolo richiesto sarà conseguito entro l’ultima sessione dell’anno accademico precedente a quello di immatricolazione.


Programma esame di selezione:

L’esame prevede l’esecuzione di:
1) due studi, di cui almeno uno di carattere brillante;
2) programma libero di durata non inferiore ai 20 minuti e non superiore ai 25;
3) due arie o scene d'opera, possibilmente di epoche diverse: le arie saranno eseguite nella loro parte pianistica e, secondo le possibilità del candidato, anche in quella vocale (l'accenno della linea vocale è sufficiente); in alternativa, a una delle due arie o scene, il candidato può eseguire (senza che ciò costituisca indirizzo per il futuro studio) un Lied dal repertorio tedesco o una Mélodie dal repertorio francese (la prova è finalizzata ad accertare eventuali competenze linguistiche);
4) prova di lettura a prima vista di un brano assegnato dalla commissione.
La commissione si riserva la facoltà di ascoltare il programma nella sua interezza o limitatamente ad alcuni brani.
Inoltre, è richiesta la presentazione di un curriculum vitae che attesti l'eventuale attività di studio, artistica e didattica svolta.
CRITERI DI VALUTAZIONE
Padronanza tecnica
• Meccanismo /Articolazione
• Fraseggio e dinamica
Esecuzione
• Individuazione della struttura armonica essenziale
• Individuazione della dinamica ritmica principale
• Individuazione dei moduli melodici fondamentali
• Sintesi coerente in esecuzione delle strutture melodico-armonico-ritmiche
Lettura
• Esecuzione estemporanea
• Scelta del tempo
• Riproduzione delle parti vocali singole e complessivamente nella dinamica esecutiva
Interpretazione
• Differenziazione stilistica
• Comprensione specificità compositiva
• Capacità di inserimento dell’agogica, funzionale all’esecuzione